10 Cose da sapere sulle creme solari

Ago 13, 2020News

Riportiamo alcune risposte alle domande frequenti che i genitori si pongono riguardo la crema solare da mettere ai propri figli.

  • Bisogna mettere la crema solare sin da piccolini, sulle zone scoperte anche se il bambino è nella carrozzina.Da ricordare che prima dei 6-8 mesi va evitata l’esposizione diretta ai raggi solari e fino ai 24 e 36 mesii bambini vanno esposti al sole per brevi periodi e in ogni caso solo al mattino presto o nel tardo pomeriggio.
  • La crema va messa ogni volta che il bambino sta al sole, quindi anche se trascorre un pomeriggio ai giardinetti o se si fa una gita in campagna.
  • Se i bambini non hanno allergie particolari o dermatiti atopiche si può usare anzhe la crema dei genitori, purchè la gradazione sia alta.
  • Riguardo al tipo di crema solare da acquistare possiamo dire che nel caso di pelli secche sono indicati il latte o la crema.
  • Per i bambini al di sotto dei 6 anni occorre utilizzare una protezione altissima 50+; dopo i 6-7 anni mano a mano che la pelle si abbronza si può scendere alla protezione 30 e poi 15-25.
  • In quasi tutte le creme sono presenti filtri fisici e chimici. i filtri fisici sono sostanze minerali, come il biossido di titanio o l’ossido di zinco, che riflettono i raggi solari. Questi sono indicati per chi ha patologie o che assumono farmaci che vietano l’esposizione al sole. I filtri chimici neutralizzano gli effetti nocivi dei danni UV.
  • La crema solare va applicata ogni 2 ore circa, perché a mano a mano diminuisce l’efficacia protettiva. Questo vale anche se si usa le creme resistenti all’acqua (water resistant).
  • Anche se mettete la crema a vostro figlio non può stare al sole tutto il giorno, in particolare nelle ore centrali più calde (dalle 11,00 alle 16,30) in quanto i raggi solari sono più aggressivi e possono scottare più facilmente.
  • Anche se il bambino sta sotto l’ombrellone, il tessuto non garantisce una protezione efficacie.
  • La crema solare non impedisce l’abbronzatura ma aiuta ad avere un’abbronzatura più lenta e progressiva, e anche più duratura, poiché impedisce eritemi e scottature che fanno desquamare la pelle.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Facci sapere cosa ne pensi, lasciaci un commento!

0 commenti