il metodo

Centro Bilingue

Scegliere un centro per l’infanzia Centro Bilingue vuol dire sposare un progetto incentrato sul bambino e sui suoi processi cognitivi.

perchè scegliere

Il metodo educativo centro bilingue

Hai presente quando pensi al posto migliore dove far crescere tuo figlio? Dove esso possa sentirsi a casa ed allo stesso tempo possa avere il meglio in tutti gli ambiti educativi? Se ti dicessi che sei capitato nel posto giusto? Crescere in un centro per l’infanzia Centro Bilingue, coccolato da un team di esperti del settore è l’augurio migliore che tu possa avere per tuo figlio.

Partiamo dall’inglese, l’uso della lingua inglese nei momenti di routine permette ai bambini di “sperimentare la lingua inglese” nell’ambito della quotidianità e del gioco, rimanendo pur sempre nell’ambito di un approccio giocoso e divertente.

Non ci sono pressioni sulle “performance” e la curiosità innata del bambino, unita al suo forte desiderio di comunicare, facilitano ulteriormente il processo di sviluppo linguistico. Inoltre, le attività ludiche, proposte dall’insegnante, tengono conto del livello attenzionale dei bambini, rispettando i loro tempi, evitando di proporre stimoli eccessivi.

I giochi e le attività che coinvolgono i bambini, suddivisi in piccoli gruppi, sono in linea con la programmazione stessa del Centro: canzoncine, travasi, collage e manipolazione fanno parte del laboratorio di inglese. Provare per credere!

Altro punto cardine del nostro metodo è il libro! Ogni giorno i bambini ascoltano le educatrici leggere i libri in 3 fasi: mattina, prima del sonnellino pomeridiano e pomeriggio. La lettura stimola la fantasia dei nostri bambini e allarga il loro orizzonte di pensiero.

Leggere abitua i bambini a pensare realtà possibili e diverse dalla propria, provare ad anticipare con l’immaginazione quello che succederà, ad esercitare la propria capacità di problem solving. Inoltre fornisce al bambino ampliamento lessicale, parole nuove che lui può apprendere per esprimere sempre meglio ciò che vuole dire.

Non di sole emozioni cartacee nutriamo i nostri piccoli. Attraverso le filastrocche, le storie cantate, ma anche l’ascolto dei suoni o del semplice silenzio si permette al bambino di fare esperienza diretta dell’attività sonora, partecipando emotivamente come protagonista. Secondo diversi studi di neurofisiologia, l’ascolto della musica agisce su molte aree del cervello, migliorandone le capacità cognitive, anche nei bambini più piccoli.

L’apprendimento precoce della musica a scuola può essere per i bambini una grande opportunità per sfruttare al meglio le loro doti cerebrali e può fornire loro uno strumento che potranno utilizzare per tutta la vita, sviluppare una maggiore connettività neuronale ed elaborare meglio gli stimoli provenienti contemporaneamente da sensi diversi.

outdoor education

Il percorso proposto alla Pre-School, nel quadro dell’emergenza Covid-19, favorisce attività all’aperto che possano rispondere ai bisogni e ai diritti dei bambini, quali: socializzare, apprendere e imparare, giocare, divertirsi, esprimersi, muoversi e fare esperienze nuove …

Scopri di più

Nei bambini più piccoli (3 – 36 mesi), le capacità di comunicazione sono in costante fase di crescita e di formazione: proprio per questo il Nido risulta l’ambiente ideale perché il logopedista affianchi le maestre per supportare lo sviluppo delle prime forme di espressione verbale, non verbale, sensoriale e cognitiva.

Con il progetto di Logopedia, attraverso attività ludiche si andrà a testare e rafforzare la consapevolezza semantico-lessicale e la consapevolezza fonologica.

Passando al lato motorio, troviamo la psicomotricità dove vengono proposte tutte quelle esperienze che coinvolgono il corpo, la percezione e il movimento in relazione allo spazio e agli altri bambini. La psicomotricità è infatti un’attività che permette al bambino di esprimersi attraverso il movimento e il gioco, creando significative relazioni con l’altro.

Il Judo viene presentato ai bambini come una sorta di gioco educativo. Il primo compito che ha il judo è proprio quello di insegnare la fiducia in se stessi, solo così il bambino acquisterà quelle sicurezze che gli permetteranno di rapportarsi in modo sereno col mondo circostante. 

Il secondo compito è quello di insegnare a superare i propri auto-limiti. Chiunque di noi, bambino o adulto, spesso non si ritiene all’altezza di affrontare una certa situazione, ne ha timore e se costretto ad affrontarla non lo farà con la piena convinzione delle sue capacità.

Affrontare gradualmente esercizi sempre più difficili e l’acquisire man mano sempre più fiducia in se stesso lo porterà a dirsi molto tranquillamente, di fronte alle nuove difficoltà, “adesso non riesco, ma potrò impararlo”. Un terzo compito è quello di far migliorare la capacità di attenzione del bambino.

Infine la propedeutica di Danza al nido prevede l’elaborazione di elementi importanti e basilari, che tuttavia non sono semplici. Questi elementi di base vengono introdotti nella lezione sotto forma di gioco “educativo”.

Vi sono regole da rispettare e contenuti precisi, che altro non sono che le componenti e gli elementi di base della Danza, come la percezione corporea, la qualità del movimento, lo spazio, il tempo e così via. I bambini sono quindi condotti alla scoperta delle proprie potenzialità di espressione artistica ed emotiva proprio attraverso il gioco e l’immaginazione.

Questi sono piccoli elementi che vanno a comporre un più complesso e organizzato metodo educativo! Vieni a farci visita per scoprire cosa ha da offrire Centro Bilingue all’educazione di tuo figlio!

Attività extra incluse

Sedi

Anni di attività

SCOPRI L'OFFERTA

Sede Legale: Viale America 3/B, Magliano di Tenna (FM)

Telefono: +39 366 3442372

E-mail: info@centrobilingue.it

Orario Scolastico: Lun – Ven: 7:30 – 19:00